fbpx

TUTTE LE MADONIE CHE VUOI

In Sella lungo i quattro parchi

 
In sella lungo quattro parchi - Discovery Madonie
 
DIFFICOLTÀ (min 1 - max 3)
3
 
DURATA
00:00:00
 
PREZZO
0,00

Le due “esperienze” che seguono vi permetteranno di scoprire, in sella ad uno splendido cavallo, i quattro meravigliosi parchi siciliani: Madonie, Nebrodi, Alcantara, Etna.

In sella lungo quattro parchi - Discovery Madonie

Ma non sarà solo la natura a catturarvi: sapori autentici e piatti della tradizione rivisitati e ricercati vi aspetteranno tutte le sere, nelle strutture che abbiamo scelto per voi.

I due percorsi, uguali nei primi cinque giorni, si differiscono per l’ultimo: uno vi porterà verso le alte quote dell’Etna, l’altro vi porterà sulla costa Ionica, nei dintorni di Taormina.

Noi vi guideremo liungo tutto il percorso, voi dovrete soltanto ammirare, cavalcare e fotografare.

 

 

Giorno 1: Geraci.
Assegnazione dei cavalli e partenza, intorno alle 9:00, dalla Tenuta Luogo Marchese. Sarà il territorio Castelbuonese il primo protagonista del nostro viaggio.
Attraverseremo un fitto bosco di sughero che si estende fino a Geraci.

Il Territorio di Geraci è stato abitato sin dalla preistoria, come dimostrano i reperti storici. Il suo territorio florido, e interessante anche dal punto di vista storico, è famoso per la sua Acqua.

Il nostro viaggio continua tra boschi e strade quasi incontaminate, fino ad arrivare ad uno splendido luogo immerso nella campagna: l’Agriturismo Casalvecchio Geraci. Qui gusteremo i prodotti genuini dell’azienda e riposeremo per la notte.

In sella lungo quattro parchi - Discovery Madonie

Giorno 2: Cerami.
La nostra giornata inizierà percorrendo una grande trazzera risalente all’epoca borbonica: questa importante via di comunicazione veniva utilizzata per gli spostamenti e la transumanza del bestiame.
La strada, a quasi 1000 m di altezza, ci farà scoprire un panorama straordinario, caratterizzato da imponenti pale eoliche.
Malpassetto, territorio di confine tra le province di Palermo, Enna e Messina, ci porterà fino alla riserva di Sambughetti-Campanito, dove ci fermeremo per una sorta ristoratrice.
Da lì raggiungeremo i territori di Nicosia e Cerami e, attraversando una foresta di sugheri, arriveremo all’Agriturismo “La Sugherita” dove potremo apprezzare un’antica abitazione troglodita.

Cena e sosta per la notte.

Giorno 3: San Fratello

La terza tappa vi porterà nel cuore dei Nebrodi: territorio ricco di natura, cultura gastronomica, tradizioni.
Percorreremo la famosa dorsale per ammirare boschi e pascoli che si affacciano sul Mar Tirreno e offrono una vista privilegiata sulle Isole Eolie.
Lo sguardo verso sud ci porterà fino al più profondo entroterra siculo per scorgere quasi tutte le province siciliane.
Non potremo non inoltrarci fino ai boschi di San Fratello per ammirare gli straordinari cavalli “Sanfratelliani”.

Questa razza di cavalli è nota per il loro capo corpulento. Moltissimi esemplari vivono ancora allo stato brado.

Durante il pranzo ci rinfrescheremo alla sorgente “Nocita”. Il rifugio del Parco ci accoglierà per la notte e ci delizierà con una cena tipica con prodotti dei Nebrodi.

Giorno 4: Randazzo

Tappa entusiasmante e paesaggisticamente straordinaria: laghi, boschi, monti e panorami mozzafiato.
Nel nostro percorso incontreremo sin da subito il Lago Maulazzo, sovrastato dalla cima più alta dei Nebrodi: il Monte Soro di 1847 m. E ancora il lago Biviere di Cesarò, luogo di sosta di animali migranti.
La nostra passeggiata continuerà tra i boschi che ci sveleranno viste panoramiche sulle Eolie e sull’Etna.
Arriveremo fino a Monte colla per la  cena e la notte.

Monte Colla non è soltanto un’antica dimora aristocratica posta a 1400m dal mare, ma è anche l’hotel più isolato di tutta la Sicilia.

Giorno 5: Castiglione

La discesa dei Nebrodi ci porterà fino alla Città di Randazzo. Scopriremo i suoi territori e il suo centro storico.

Randazzo è una città Medievale, ma il suo centro storico e la sua architettura urbana sono pregi di reperti che raccontano il passaggio di greci, bizantini, romani, ebrei, arabi e normanni.

Raggiungeremo la provincia di Catania, ed in particolare Castiglione di Sicilia, lungo la falle del fiume Alcantara.

Per la sera ci aspetta un caratteristico agriturismo sotto le pendici dell’Etna: “Al Vecchio TorchioDel Casale”.

Giorno 6: Etna Nord

L’ultimo giorno imprimerà nella vostra mente immagini e colori straordinari. Il territorio del Parco dell’Etna è tra i più belli e suggestivi al mondo: ultiveti, vigneti che si arrampicano sulle pendici, ulivi, mandorli, peschi e i caratteristici muretti in pietra lavica. Qui gli occhi e il cuore si riempiranno di bellezza.

E ancora, tra le colate, boschi di Pini, querce, castani, alternati a grotte vulcaniche. Scopriremo insieme i crateri della grande eruzione del 2002  quando gli occhi di tutto il mondo ammiravano le scintillanti acrobazie laviche del vulcano.

L’ultimo giorno presenta anche l’alternativa: la scoperta di una delle cittadine più belle della Sicilia, Taormina.

Taormina, amata in tutto il mondo e nota per il suo carattere storico (in particolare per il Teatro Greco, sede di kermesse internazionali) è un piccolo gioiello che avrete la possibilità di apprezzare.

L’ultima notte, ancora una volta, ospiti di “Al Vecchio Torchio del Casale”, per gustare una lauta cena da portare nel cuore.

L’escursione comprende:

  • Tutti i pasti (dalla cena il giorno dell’arrivo alla colazione il giorno della partenza)
  • Tutti i pernottamenti in strutture ricettive di qualità
  • Il noleggio del cavallo con sella inglese o western a scelta
  • Guide esperte e conoscitrici di tutto il territorio attraversato.
  • L’assicurazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

TUTTE LE ESCURSIONI